Tumblr Mouse Cursors
Una ragazza
18.Aug.14 1 week ago
07.Jul.14 1 month ago

http://willshineunderthesky.tumblr.com/post/81198650079/a-na-donna-je-devi-rompe-er-cazzo-la-devi-da

willshineunderthesky:

A na donna je devi rompe er cazzo, la devi da stuzzica, nun te devi vergogna a guardalla nell’occhi quando parli, anche perchè l’occhi dicono sempre la verità! La voi conquistà? Dedicaje le canzoni, dedicaje tutta Roma, fa er deficiente, falla ride, inizia a fa battute, poi appena te la senti tua,…

ultimi romantici

(via willshineunderthesky-deactivate)

31.Mar.14 4 months ago
,,

C’era Lei, ragazza nella norma, occhi castani, come i suoi capelli, peso giusto per un’altezza media. Era problematica e le piaceva sognare ad occhi aperti un mondo lontano, che non era lì.
Non un mondo fatato, era troppo grande per credere a questo, ma un mondo definibile magico in modo razionale. Un luogo dove, non importa cosa accada, nell’aria c’é sempre felicità e profumo di casa. Sentiamo chi ha il coraggio di dirmi che questa non è magia.

Poi c’é Lui, ragazzo con gli occhi verdi e i capelli neri, alto e piuttosto magro, senza muscoli, anche lui problematico, ma di quel “problematico” che non lascia speranze.
Passava le giornate in treno, pur di non tornare a casa e ascoltava quel genere di musica che spegne il mondo.
Non aveva nessuno, neppure se stesso.

Il 63esimo giorno d’estate, i loro sguardi si incrociarono a bordo dell’interregionale Roma - Bologna.
Lui con le cuffie, che leggeva un libro, lei con lo sguardo sognante. Erano seduti non troppo distanti e lui la guardava, nello stesso modo in cui scruti qualcosa che non hai mai visto prima. E lei ricambiava.
Rimasero così per qualche minuto, fino a che lei si alzó, sedette sul posto vuoto vicino al suo e chiese “Che libro stai leggendo?” con un sorriso che illumina la stanza. Stava leggendo Oceano Mare, le passò il libro che aveva tra le mani e tolse le cuffie. Parlarono, parlarono per tutto il tragitto e si dissero cose che non avevano mai detto a nessuno.
Alla fine, lui la baciò. In quel bacio, entrambi trovarono qualcosa.

Lui, trovò quel qualcuno che stava cercando. E Lei, trovò quel posto magico.
Prima di scendere, Lui le chiese il numero.
Lei peró, lo guardò e rispose: “Quante probabilità c’erano che io trovassi te a bordo di un interregionale?”
Lui la guardò confuso.
Lei continuò: “L’unica spiegazione è che fosse scritto nel destino. Io direi di lasciare il destino scrivere per noi. Tu tornerai a casa, e penserai a me ogni giorno. Io tornerò a casa e farò lo stesso. E magari tra una settimana, un mese, un anno o una vita ci ritroveremo e mi ricorderai, ti ricorderò. E mi innamoreró di nuovo, dopo un altro tragitto speso in parole, sorrisi e sguardi, e tu farai lo stesso.
Lasciamo che questo momento, ora, rimanga perfetto e immutato, per tutta la vita.”
Lui sorrise, la baciò un’ultima volta e insieme scesero dal treno, per poi scambiarsi un ultimo sguardo.

E il resto, fu destino.

persinelvuoto (via persinelvuoto)

bellissime parole

31.Mar.14 4 months ago
09.Mar.14 5 months ago

La festa della donna è una festa inutile.
Perchè esiste la festa della donna o quella dell’uomo no? Perchè ci viene regalata la mimosa solo in questo giorno? Perchè veniamo lodate solo in questo giorno?
Solo perchè nell’otto marzo ci fu un attentato ad una fabbrica con operaie donne che in seguito morirono li dentro. In questo giorno dovremmo regalare dei fiori a loro e non alla donna in generale.
Penso che sia una presa in giro.. questa festa come le quote rosa.

08.Mar.14 5 months ago

Ti odio.

18.Dec.13 8 months ago

" Come è fatto Dio? "

mi è stata posta questa domanda da mia cugina di 12 anni. Il motivo? In questo periodo ha iniziato la dottrina e gli è venuto spontaneo domandarsi ció. Non avendo una risposta a questa domanda l’ha posta a me.
Cosa gli ho risposto?
Ecco cosa:
” Mary, questa è una domanda molto interessante; fa parte delle domande a cui l’uomo non riesce a dare una risposta.
Banalmente Dio lo si può immaginare come un uomo saggio, onnipitente e vecchio; immediatamente il nostro cervello lo immagina alto, con capelli bianchi, con una barba bianca abbastanza lunga e folta ed indosso ha una tunica bianca.
Bene, lo hai immaginato così, vero Mary? -sì…-
Ecco, ma se tu pensi più ampliamente Dio potrebbe essere un uomo di colore; potrebbe avere un aspetto più giovanile o più.. rock; potrebbe essere una donna; una donna di colore, magari.
Queste sono solo alcune ipotesi, ma sappi che ne esistono molte altre! L’importante è che tu creda nella sua esistesa. “

Ho voluto condividere questa riflessione con voi, spero che vi sia piaciuta!

-una peccatrice.

26.Nov.13 9 months ago